M sono sbagliato, ‘azzarola, però me ne vado davvero

9 Ottobre 2007 1 commento

Myspace fa schifo,

Prosegui la lettura…

E’ un addio, mi sa che me ne vado altrove… ‘fanculo!

5 Ottobre 2007 2 commenti
Mi sono rotto il cazzo,
questo blog mi ha sfagiolato i fagioli,
smarronato i marroni,
le nuove funzionalità di tiscali.blog
non mi piacciono per niente,
provo a trasferirmi su myspace
del "social network" sinceramente
non me ne fotte un beneamato cazzo,
però lo strumento a disposizione
sembra, invero, assai superiore.
 
Magari anche colà mi sfagiolerò i fagioli,
magari mi sono solo rotto davvero il cazzo,
chissà,
chi vivrà vedrà,
che vedrà non avrà diritto
al cane ed all’accompagnamento,
chi morirà
morirà,
e chi resterà si darà pace.
 
p.s.
oh cazzo: qual’è il mio nuovo link?
già, che stupido,
non poteva che essere
www.myspace.com/pensierinutili
 
 p.p.s.
a presto, miei amatissimi….
amatissimi "cosa"?
 

‘Fanculo le lavastoviglie

1 Agosto 2007 15 commenti

Ho felicità a sufficienza per non dichiarare fallimento?

Prosegui la lettura…

Schiacciato dal condizionatore ho deciso di fare il porco maschilista

19 Luglio 2007 4 commenti

Ebbè, in effetti, detto in sincerità, le uniche cose da leggere sono in fondo, fate voi

Prosegui la lettura…

Oggi non ho niente da dire, fatevi i cazzi vostri

4 Luglio 2007 2 commenti


e poi devo ricomprare il caffè,
che senza caffè non riesco a coordinare
l’attività cerebrale con quella motoria,
anni fa ho acquistato un bioprogramma coreano
craccato da un cybercowboy pakistano
me lo sono installato direttamente nell’amigdala
così quando mi sveglio
le mie gambe mi trascinano,
cazzo compreso (ed è un signor cazzo che lui invece si aveglia già pronto,
teso come un violino,
lungo come un palo
e rigido come il pensiero di Buttiglione)
verso la cucina dove le mie mani
miracolosamente guidate dal programma coreano
riescono a caricare la caffettiera
trovare una tazza decentemente pulita
impregnarla poi di zucchero di canna(bis? no!)
e quando il meraviglioso gorgoglio e l’aroma si diffondono nell’aria…

cazzo: ma come facevo ad alzarmi prima?

p.s.
lele mora, fiorani e corona sono i “vip” più cool e seguiti del momento,
frequentano il bel mondo e la bella gente
che poi diligentemente acclama ratzinger e tutte le decisioni
della chiesa romana.

papam et circenses?

ma sono davvero io il coglione?
immagino di si,
ed allora viva il mondo dei coglioni.

Dopo non avrai scuse, sarà anche colpa tua, bastardo

3 Luglio 2007 5 commenti


Ti lamenti che “è tutto un magna-magna”,
che tutti i politici sono ladri,
che i negri stanno sommergendo il Paese,
che gli gli arabi ci faranno inginocchiare tutti verso la Mecca,
che i prefessori sono tutti culattoni e comunisti,
che i fascisti si sono impossessati dello Stato,
che il “capitale” comanda,
che la politica è la cosa più sporca d’Italia,
che anche il calcio non è più quello di Savoldi e Rivera,
che la televisione è tutta culi e tette,
che le esportazioni non vanno più,
che non ti tira più il cazzo,
che anche la birra è annacquata,
che il Papa grida ma nessuno lo ascolta (magari!),
che l’America è sempre più lontana, ma lo è anche l’Europa…

La mentati e continua a lamentarti,
ma se non vai a firmare per il referendum
BRUTTA MERDACCIA
domani quando questo Paese farà ancora più schifo
sappi che la faccia di merda che vedrai allo specchio
è la tua,
informe mozzarella idiota ed infingarda.

QUA PUOI TROVARE TUTTE LE INFORMAZIONI, IL POSTO PIU’ VICINO A CASA DOVE FIRMARE

MUOVITI: BRUTTO COGLIONE!!!!!!!!!!

Walter ed i Rolling Stones, Berlusca ed i Bee Gees

28 Giugno 2007 1 commento


Sono confuso (che novità!)
la sinistra ha un nuovo leader e l’Italia un probabile futuro premier
(a parte gli evasori fiscali -che adesso di chiamano “ceti produttivi” mentre operai, impegati, commesse,camerieri, braccianti, muratori sono solo degli imbecilli che non sono in grado di aprire una partita iva e fatturare in nero- walt è capace di pescare anche nell’elettorato del centro destra se l’alternativa è mascheron dè mascheroni)
un leader che più ho meno ha la stessa età di un blair che se ne va in pensione,
un leader che a suo tempo fu accantonato per far posto ad un ectoplasma (piacion rutella)
e ad un funzionario di partito da italietta anni ’50 (baffino).

I due, dopo aver bellamente consegnato il paese al berlusconismo,
cosa che ha massacrato i ceti che erano il loro elettorato,
adesso richiamano il cincinnato dal suo campicello ben coltivato
di roma
e ci dicono che l’Italia è pronta per lui.

Che dire?
In fondo renato zero e vasco riempiono ancora gli stadi mentre si avvicinano ai sessanta (anni)
si riuniscono i led zeppelin (che li hanno passati)
girano per concerti
l’iguana
i genesis
gli stones
e probabilmente dimentico qualche altro ultrasessantenne.

A questo punto la politica italiana,
in confronto,
è giovane e walt un vero poppante.

Non è colpa dell’iguana (che dimostra che non è vero che la droga fa male, bisogna solo stare attenti che sia ben tagliata e la dose sia giusta)
se invece di pop-funky-latino-techno-disco del cazzo
che dura al più una settimana
chi vuole ascoltare buona musica deve prendere in mano
la produzione degli anni ’60 e ’70.

Non è colpa di orson welles
se tutti i più grandi film hanno più di trenta anni
(ed anche blade runner ormai quasi ci arriva a trenta)
una commedia decente è sempre una brutta copia di un vecchio film con cary grant,
se gli togli gli effetti speciali anche il signore degli anelli
è una porcata alla godzilla giapponese anni ’50
e per fortuna che c’è qualche grande vecchio che non vuole crepare e si ostina a fare film.

Abbiamo macchine fighe e cellulari,
internet e questi cazzi di blog,
il cibo biologico (il cibo biologico! ecchè: si mangiava merda prima? forse semmai sono trenta anni che cercano di farci mangiare merda, ben presentata con pubblicità allettanti)
e le vacanze alle maldive (le maldive? ma qualcuno ha visto come sono quei pochi angoli d’italia non mangiati dalla speculazione? le maldive se ne andassero affanculo!).

Qualcosa si è rotto
negli anni ’60,
e siamo diventati pecore da tosare
che vivono nella merda (complimenti per i tassi di inquinamento ed il boom dei tumori)
ma il mio cellulare fa le foto e spedisce le mail,
ed adesso arriva anche l’iphone.

Che cazzo:
devo correre a prenotare il mio,
non posso stare qua a vomitare stronzate.

p.s.
chi è nella foto?
chi indovina ha vinto un bacio in gola (nel senso che gli ficco la lingua fino laggiù),
se maschio si fotta.

Non c’è sugo senza arrosto e non c’è truffa senza sonno

26 Giugno 2007 5 commenti


Ho deciso di stare fermo,
in fondo non è molto difficile a farsi.
Ho disattivato quella parte del cervello
che manda i comandi ai piedi ed alle gambe,
in compenso il mio sguardo è assai più mobile.

Non incontro più nessuno,
sono gli altri che mi vengono incontro.
Io sto fermo.

Non vado più in giro,
ma semmai mi guardo intorno
e faccio ruotare il pianeta sotto di me
fino a posizionarlo esattamente dove voglio,
ad esempio davanti a Roberto
il mio fruttivendolo,
a Luca e Stefano i miei giornalai,
ad Abdul il mio spacciatore…

Ho trasformato il mondo
nel mio personale google.earth.

Mi piace,
sto fermo,
non faccio fatica,
giro il mondo,
incontro gente,
non faccio cose
perchè non ho voglia di fare un cazzo.

Sennò non avrei disattivato i miei piedi.

“Cazzo, nns, ma ti vuoi dare da fare con quel budget?”

Non capisco cosa cazzo vogliono questi immondi villici,
perchè cazzo mi rompono il cazzo?
Non hanno un cazzo da fare?
A me, del budget,
sinceramente
che cazzo mi frega?

p.s.
Le maggiori cause di morte sono dovute a infarti e tumori, che oltre alla predisposizione genetica
sono dovuti ad alimentazione di merda (grassi e schifezze di ogni genere), fumo, inquinamento.
Poi le patologie legate all’alcool, seguiti da incidenti automobilistici, domestici e sul lavoro.
Qualche decina di migliaia di italiani ogni anno potrebbe vivere a lungo e bene se:
-se mai venisse approvato dal parlamento europeo il divieto di produrre automobili veloci (in realtà il limite dovrebbe essere abbassato ad almeno 90 kmh)
-si vietasse la produzione e la vendita di cibo di merda (ciao mcmerda e ciao multinazionali);
-si vietasse la pubblicità che promuove stili di vita sbagliati (ciao wiskey e ciao sponsor televisivi importanti);
-si applicassero vere sanzioni ai datori di lavoro che se ne fottono della sicurezza e che inducono gli stessi lavoratori a fottersene (ciao imprese);

La gente, contrariamente a quanto si dice,
è stupida
e bastano le statistiche a confermarlo.
Non c’è bisogno di guardare le facce della nostra classe dirigente,
che già basterebbero da sole,
50 milioni di mosche hanno mangiato merda.

Tutto questo non si farà,
pensateci mentre andate col pensiero a quella lunga
teoria di morti che avete in famiglia e fra gli amici,
il cancro non è inevitabile,
gli incidenti stradali non sono inevitabili,
l’infarto non è inevitabile.
La gente ha sempre bisogno di un aiutino per fare le cose giuste,
che sono sempre quelle più faticose e difficili,
e quell’aiutino è la legge.
Ma se venisse fatto troppa gente importante ci rimetterebbe.
E così teniamoci i nostri stupidi morti,
in attesa di essere parte di quelle statistiche del cazzo.

p.p.s.
che allegria del cazzo,
quasi quasi mi sparisce l’erezione.

Dio esiste e guida un Cayenne nerofumo

25 Giugno 2007 3 commenti


E’ un po’ che non mi misuro il cazzo,
ho smesso da quando ho capito che non avrei mai potuto raggiungere John Holmes.
O forse ho smesso prima,
quando mi sono reso conto
di avere perso il righello.

Adesso,
di solito,
mi misuro i peli,
del cazzo,
che loro sì raggiungono misure considerevoli,
di un certo livello.
Peli del cazzo da campionato europeo,
che il prossimo anno si terrà in quel di Tessalonika…

Peccato che non posso partecipare
alle eliminatorie per il campionato europeo
dei peli del cazzo.

Mi sono rasato il cazzo.

Avevo due alternative,
o i peli
o il cazzo.

Non so se ho fatto la scelta giusta.

Avrei un budget da elaborare.
Cazzo.

p.s.
forse domani parlerò delle mie vacanze in sardegna e corsica,

forse domani parlerò di una pizza margherita corsa,

forse domani parlerò di come è più facile vedere quando ci si allontana da ciò che si vuole vedere,

forse domani parlerò di quanto resta,

forse domani, premurosamente, starò zitto e non disturberò le cazzate di nessuno.

Ok, va bene, vi saluto Corsica e Sardegna se proprio volete…

8 Giugno 2007 6 commenti


Proprio per farvi contenti lo farò appena arrivo.
Nel frattempo voi cercate di tenere in caldo questo blog,
mi raccomando.

Ah, già:
sono proprio un bastardo,
fatevene una ragione,
e magari una consolazione
mentre dai vostri soffocanti uffici
penserete al sottoscritto (e socia al seguito)
immerso nelle acque cristalline
delle meravigliose isole
che stanno ad un passo dalle nostre
continentali lande.

Ciaoooooooooooooooo belli!!!!!!!!!!!!!!!!!!!